04 dicembre 2018

Le nuove applicazioni di realtà mista (dynamics 365 remote assist e dynamics 365 layout) e le nuove applicazioni AI

Fioriscono le novità nell’autunno di Microsoft. Arrivano le nuove applicazioni di realtà mista e di intelligenza artificiale (AI) per Microsoft Dynamics 365, che aggiornano le soluzioni aziendali all’insegna dell’intelligenza, dell’adattabilità, dell’efficienza e dell’agilità. Soluzioni al passo coi tempi, se non in anticipo, com’è nella filosofia di Microsoft e di Microsoft Dynamics 365, introdotto 2 anni fa proprio per abbattere i meccanismi a volte farraginosi dei Customer Relationship Management (CRM) e Enterprise Resource Planning (ERP) tradizionali.

Non potrebbe essere altrimenti, in un contesto in cui le aziende, per non perdere terreno, sono chiamate ad innovarsi costantemente, perfezionando i modelli di business, con lo sguardo sempre rivolto alla soddisfazione dei clienti e alla risposta alle crescenti domande del mercato.

È il piccolo prezzo da pagare per mantenere una interconnessione alta, sia tra le aziende in competizione, sia con gli utenti. I processi aziendali hanno bisogno di costante riorganizzazione, di soluzioni che riescano a coinvolgere e soddisfare i clienti e a rendere più produttivi i dipendenti.

Analisi dei dati, intelligenza proattiva, applicazioni e soluzioni adattabili, previsione delle tendenze e del mercato: sono i “pilastri mobili” delle aziende 4.0, elementi imprescindibili, ma in continua evoluzione.

Niente si acquisisce se niente si evolve.

Questa ridefinizione dei parametri di efficienza aziendale necessita di uno sguardo sempre propositivo verso nuove soluzioni.

Con Microsoft Dynamics 365 tutto ciò è all’ordine del giorno. Le nuove applicazioni assorbono processi sofisticati e li rendono semplici, si affinano sempre di più con intelligenza e adattabilità, integrate con Office 365 e costruite nativamente su Microsoft Azure.

 

AI

Le nuove applicazioni di realtà mista e di AI costituiscono un ulteriore passo in avanti in questa direzione.

L’offerta AI per Dynamics 365 prevede una serie di applicazioni che forniranno intuizioni sulle azioni da intraprendere, unendo i dati ed indirizzandoli verso risposte intelligenti, consentendo alle organizzazioni di anticipare le richieste. Le intuizioni saranno facilmente estendibili grazie alla potenza di Microsoft BI, Azure e Power Apps e ciò consentirà agli utenti di affrontare scenari complessi e specifici del loro settore.

Le stesse previsioni provenienti da motori di intelligenza artificiale saranno convogliate per le vendite: verrà suggerita la priorità agli affari e alle azioni più importanti e saranno fornite le risposte alle domande più comuni riguardanti le prestazioni dei team di vendita, con un’analisi dettagliata della pipeline di vendita.

Grazie all'intelligenza artificiale di Microsoft e alla comprensione del linguaggio naturale, gli slot di dati rielaborati saranno fondamentali per il potenziamento del servizio clienti. Le intuizioni automatizzate, anche in questo caso, guideranno i dipendenti ad agire, con l’abbattimento dei costi e senza la necessità di ulteriori intermediari.

Intuizioni migliori sul mercato portano a decisioni migliori e a strategie mirate. Anche per i marketer, anche per chi cura l’esposizione sul web e sui social e si muove per intercettare le tendenze.

 

MIXED REALITY

Allo straordinario apporto dell’AI, si aggiungono le nuove applicazioni di realtà mista: Dynamics 365 Remote Assist e Dynamics 365 Layout. 

Dynamics 365 Remote Assist e Dynamics 365 Layout sono due nuove app di Microsoft sviluppate per sfruttare in diversi modi Microsoft HoloLens (visore di Mixed Reality appunto, approdato in Italia 1 anno fa).

Dynamics 365 Remote Assist consente a un visualizzatore remoto di assistere un operatore in prima linea. Remote Assist, in sostanza, consentirebbe a un tecnico o ad una persona di supporto di vedere (da remoto) ciò che state vedendo voi attraverso il visore, con la possibilità di guidarvi laddove non siate sicuri su come agire o di correggere per tempo eventuali errori. In contemporanea, chi è collegato da remoto, potrebbe usare Skype per informazioni più dettagliate.

Dynamics 365 Layout, invece, utilizza il visore di realtà mista per scansionare l’area fisica circostante. Gli utenti potranno creari modelli tridimensionali di qualsiasi cosa (tavoli di lavoro, strumenti, macchinari, aree) e sfruttare Layout per “interagire” con gli oggetti, posizionarli virtualmente all’interno di una struttura. Tutto ciò permette di mappare un’esperienza del cliente in uno spazio virtuale.

Nuove soluzioni in arrivo, nuove soluzioni arriveranno. Stay tuned.

 

Danilo Stancato