28 dicembre 2018

Microsoft HoloLens. In arrivo il 2° capitolo del prodotto leader nella tecnologia della realtà mista

Microsoft HoloLens è un prodotto del futuro. In questi anni, per certi versi ancora acerbi nello sviluppo della realtà aumentata, il visore AR (augmented reality, appunto) di Microsoft sprigiona tutte le sue potenzialità e consente, a chi lo indossa, di godere di un'esperienza utente quasi futuristica, che ribadisce, ancora una volta, quale sia la direzione da intraprendere nei prossimi anni, ovvero quella di una tecnologia indirizzata alla fruizione di contenuti ad altissima immersività.

Comparso circa tre anni fa come piattaforma hardware base su cui sviluppare un’esperienza consumer alla portata di tutti, Microsoft HoloLens ha raggiunto in poco tempo ben 39 nazioni, con una grande espansione iniziata a partire dagli ultimi mesi dello scorso anno.

Altrettanto rapida è stata l’applicazione pratica del dispositivo nel mercato del lavoro, anche grazie alla sua grande adattabilità. Ad inizio 2019 è previsto l’arrivo del visore Microsoft HoloLens 2, che sfrutterà l’interfaccia di Windows 10 ottimizzata per i visori e la Windows Mixed Reality, per portare il prodotto proprio nelle case di tutti.

Secondo le ultime indiscrezioni, Microsoft HoloLens 2 potrebbe essere dotato di un SoC (System on a Chip o sistema su circuito integrato) avanzato per garantire al prossimo visore tutta la potenza di calcolo necessaria per un’efficienza massima. La scelta parrebbe ricadere sul SoC Qualcomm Snapdragon 850, che permetterebbe ad HoloLens 2 di divenire sarà una sorta di “Always Connected PC”, potendo disporre del modem Snapdragon X20 4G LTE, in grado di collegarsi ad Internet ad altissime velocità.

È la grande rivoluzione rispetto al modello attuale, disponibile solo in connettività WI-FI. Il nuovo modello invece, permetterà un accesso ad Internet in ogni condizione d’uso, moltiplicandone adattabilità ed applicazioni.

Ad oggi, oltre ai diversi titoli di videogiochi totalmente immersivi realizzati (RoboRaid, Fragments, Young Conker), dobbiamo al progetto Microsoft HoloLens:

Cortana, l'assistente virtuale di Microsoft; Holograms, un catalogo di oggetti 3D che gli utenti possono spostare e dimensionare intorno a loro; HoloStudio, un'applicazione di modellazione 3D in scala reale con compatibilità di stampa 3D; CAE VimedixAR, un'applicazione commerciale della tecnologia Microsoft HoloLens che consente una formazione immersiva basata sulla simulazione in ultrasuoni e l'educazione anatomica attraverso la realtà aumentata per una maggiore sicurezza del paziente e un migliore apprendimento; l’implementazione dell'applicazione per le telecomunicazioni Skype; HoloTour, un’applicazione turistica virtuale tridimensionale audiovisiva e virtuale.

Video Microsoft: “Microsoft HoloLens: Mixed Reality in the Modern Workplace” > https://www.youtube.com/watch?v=EIJM9xNg9xs

Lo scorso mese Microsoft ha annunciato che sta preparando HoloLens anche per il combattimento. L'azienda ha vinto un contratto militare da 480 milioni di dollari con il governo degli Stati Uniti per portare la tecnologia delle cuffie AR nell’equipaggiamento dei soldati americani.

Siamo alla fine del 1° capitolo della rivoluzione della realtà aumentata, che trova già un’infinità di applicazioni.

Con Microsoft HoloLens 2 inizia il 2° capitolo.

 

Danilo Stancato