25 febbraio 2021

Con Ai Hub, Microsoft sostiene la competitività delle aziende italiane con una task force di partner tech & innovation: Agic c’è!


Con Microsoft AI Hub le aziende italiane avranno a disposizione un punto di riferimento senza precedenti per accedere ai vantaggi e al potenziale dell’Intelligenza Artificiale. Un passaggio di portata epocale che, si stima, che raggiungerà i 570 miliardi di euro in meno di 10 anni sul fatturato italiano.

 

L’iniziativa Microsoft Ai Hub, lanciata ufficialmente a fine gennaio 2021, è una tappa storica nel processo di trasformazione digitale che riguarda il tessuto economico italiano perché è destinata ad accelerare in maniera decisiva la possibilità per le nostre aziende di accedere e raccogliere i vantaggi dell’Intelligenza Artificiale applicata al business. Il progetto si innesta nel più ampio piano di rilancio lanciato da Microsoft “Ambizione Italia #DigitalRestart, un investimento da 1,5 miliardi di dollari in tecnologie e formazione con cui Microsoft vuole guidare la trasformazione digitale del nostro Paese in 5 anni.

Ai Hub si avvarrà del contributo in prima linea di Microsoft e di una vera e propria task force d’eccellenza, composta dai migliori partner tech ed innovation, con la volontà di interscambio continuo con startup, università, centri di ricerca e istituzioni sul fronte AI (Artificial Intelligence). I settori di intervento individuati sono 6:

  • Made in Italy (retail, moda e design)
  • Manifatturiero
  • Servizi finanziari
  • Sanità
  • Energia
  • Infrastrutture

Gli obiettivi principali di Ai Hub riguardano: la sperimentazione e standardizzazione di progetti AI da mettere a disposizione delle aziende per la ripresa e l’upskilling di esperti per sopperire al digital skill gap che penalizza l’Italia, diffondendo le competenze digitali necessarie e su larga scala per accelerare i processi di innovazione in tutti i settori italiani, mantenendo sempre un approccio etico all’Intelligenza Artificiale.

Le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale sono enormi e risulteranno ancora più decisive per la sopravvivenza e la ripartenza di interi comparti industriali dopo quest’ultimo anno di emergenza sanitaria, sociale ed economica. Permettere alle nostre aziende, start up ed organizzazioni di godere dei vantaggi dell’AI è una sfida molto ambiziosa, ma la squadra messa in campo da Microsoft la rende possibile.

Come agirà Microsoft AI Hub?

Microsoft AI Hub farà perno sull’expertise e sulla piattaforma Cloud di Microsoft per la prototipizzazione di applicazioni Data & AI, attraverso il vaglio di un Data & AI Maturity Check-Up. Passata questa prima fase entreranno in gioco i partner italiani tech & innovation, che avranno il compito di condividere le loro conoscenze e gli sviluppi. La sinergia darà vita a progetti pilota, che andranno poi implementati e resi facilmente replicabili per le varie esigenze dei diversi settori industriali, con l’obiettivo di utilizzare dati e analytics per recuperare efficienza, per personalizzare l’esperienza di clienti e dipendenti, per digitalizzare i processi, agevolare l’innovazione di prodotti e servizi ed essere più resilienti. L’iniziativa è “Open Innovation” e aperta ad accogliere altri partner che possano contribuire alla diffusione dell’AI in Italia e sarà costantemente in aggiornamento, sia in virtuale che in presenza, presso il Microsoft Technology Center della Microsoft House di Milano, realizzato proprio con l’intento di far osservare scenari applicativi d’innovazione ad organizzazioni, start up e professionisti.

Il contributo decisivo di Agic: il Laboratorio permanente di Intelligenza Artificiale

Con Agic Technology siamo stati tra i primi partner ad abbracciare questo progetto sfidante, consapevoli del prezioso contributo che potremo mettere in campo con Agic Innovation, start up innovativa interamente dedicata alla ricerca e sviluppo sulle applicazioni di Machine Learning e i Cognitive Tools, nell’ambito delle piattaforme dedicate appunto all’AI applicata alle imprese. Con il nuovo Laboratorio permanente di Intelligenza Artificiale, Agic Innovation in collaborazione con Microsoft, mostra alle aziende come beneficiare dell’AI, nel proprio contesto aziendale e di business. Un team selezionato di data scientist, in collaborazione con partner universitari e personale Microsoft sarà a disposizione per accompagnare le aziende in due percorsi:

  1. Discovery, la fase in cui verrà mostrato alle aziende come valorizzare i dati in progetti innovativi;
  2. Feasibility, la fase in cui ad un’idea innovativa viene attribuita la fattibilità, tempi, costi, implementazione ed utilizzo.

Crediamo che l’Intelligenza Artificiale non debba essere appannaggio esclusivo dei grandi Player. Tutte le aziende possono beneficiarne e implementare soluzioni AI al proprio interno! (www.agicinnovation.com)

 

Danilo Stancato